Sono Fermo contro il razzismo

L'omicidio di Emmanuel Chidi Namdi, l'uomo nigeriano ucciso martedì 5 luglio a Fermo, ci rattrista e ci indigna profondamente. 

Vogliamo agire contro la violenza, vogliamo manifestare la solidarietà alle vittime e il totale rifiuto dell'odio razziale e della xenofobia. 

Mandiamo un messaggio di speranza a Chinyere, la compagna di Emmanuel. "So che gli italiani non sono così. Questa è la nostra casa" ha detto in un'intervista. 

Entrambi erano scappati dalla Nigeria dopo la morte del figlio di due anni, ucciso in un attentato dei terroristi Boko Haram. Hanno attraversato il Niger e la Libia, poi il Mediterraneo. Credevano di essere al sicuro in Italia e di potere ricominciare. 

Facciamo anche una foto con la scritta "Sono Fermo contro il razzismo". È  un gioco di parole per dare voce a quanti nella città marchigiana si dissociano da questo omicidio e allo stesso tempo per ribadire da tutta Italia la nostra fermezza contro la violenza a sfondo razziale. Condivideremo le foto sul nostro sito e attraverso i social media. 

 

 

Scrivi a Chinyery

Invia un foto-messaggio